Sonny Sleep integratore naturale per dormire a base di Melatonina | 30 Compresse Naturali
16.90€
Migliore prodotto dell'anno
100% ingredienti naturali
Garanzia Amazon soddisfatto o rimborsato
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
ZzzQuil Natura Integratore per il Sonno, con Melatonina per Dormire ed Estratti di Lavanda, Valerian...
34.49€
Prodotto venduto su Amazon
Sconto del 10% sul primo acquisto
Made in Italy
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
ZzzQuil Natura Integratore Per Il Sonno Con Melatonina Per Dormire Ed Estratti Di Lavanda, Valeriana...
29.49€
Garanzia Amazon
Sconto sul primo acquisto
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon
GRIFFONIA 5-HTP Alto Dosaggio Piulife® ● 200 Compresse da 400mg Triptofano Precursore della Serot...
17.9€
Venduto da Amazon
VISUALIZZA OFFERTA
Valutazione Amazon

L’arbusto del biancospino fa parte della famiglia delle Rosacee e nasce spontaneamente ovunque. La pianta matura può raggiungere l’altezza di 5 metri e sboccia soprattutto in primavera.

Biancospino effetti collaterali? Prima qualche altre informazione.

Il tronco è giallo, le foglie verdi e le bacche sono rosse. I fiori, invece, sono di colore bianchi e rosa, dipende dalla specie con cui si ha a che fare.

Vengono usate della pianta i fiori, le foglie e le bacche. Il suo impiego principale è nel trattamento di stati ansiosi, agitazione, palpitazioni e tachicardia.

È chiamata anche la “pianta del cuore” per i suoi benefici a livello cardiovascolare, infatti viene spesso usata per calmare palpitazioni, tachicardia e prevenire aritmie cardiache. Nonostante sia  uno dei rimedi naturali più efficaci, la pianta di biancospino, il suo utilizzo può avere effetti collaterali.

Gli effetti collaterali del biancospino ne sono diversi ma sicuramente quello più più riscontrato sono le palpitazioni, ovvero un innaturale aumento dei battiti cardiaci. Le palpitazioni, infatti, possono essere regolari o irregolari, parossistiche o sostenute.

Poi abbiamo la tachicardia, un ritmo cardiaco accelerato, che prevede pulsazioni al minuto comprese tra le 100 e le 400. Sono stati annoverati anche casi di vertigini, ossia la sensazione di giramento di testa che non può essere fermata in alcun modo.

Solitamente sono stati  anche rilevati casi di vomito incontrollabile e nausea. Mal di testa di varie entità, da cefalee ad emicranie.

Ma gli effetti indesiderato non finiscono qui: vampate di calore e aumento della temperatura corporea, dispnea, ovvero difficoltà a respirare simile a quello che si prova dopo una corsa. Rari casi anche di disturbi gastrointestinali: flatulenza, vomito, diarrea, meteorismo, bruciore di stomaco e reflusso gastrico.

Infine i disturbi del sonno: insonnia o sonno disturbato e leggero, stati di agitazione, iperventilazione e attacchi di panico. Tutti questi effetti ovviamente sono da rintracciare in un uso eccessivo e sconsiderato del prodotto.

4 consigli per evitare biancospino effetti collaterali – Bio Atlatic

Il primo integratore alimentare in compresse di oggi è realizzato dall’azienda Bio Atlantic. È un flacone che contiene circa 200 compresse.

La confezione è facilmente richiudibile. La posologia indicata è quella di assumere almeno 3 compresse al giorno, con un po’ d’acqua, preferibilmente la sera.

Gli ingredienti contenuti per 3 compresse sono: polvere di biancospino sommità fiorite bio: 1200 mg carbonato di magnesio. L’uso di questo integratore è indicato per ridurre naturalmente lo stress a cui è sottoposto il nostro organismo e per contrastare gli stati di ansia.

Viene spesso impiegato dagli studenti universitari per gestire al meglio gli esami particolarmente difficili. Infatti, il biancospino è soprattutto efficace perché ha proprietà calmanti.

Infatti, rilassa e seda gli attacchi di panico e di ansia, senza inibire la lucidità alla persona. Grazie a questo integratore si riesce a rimanere calmi in qualsiasi situazione, non facendosi prendere dal panico dalle emozioni.

Effetti collaterali biancospino? Questo arbusto non è indicato a tutti i soggetti e si deve sentire il parere del proprio medico curante prima di iniziare ad integrarlo nella propria dieta. Infatti, biancospino effetti collaterali possono essere: tachicardia, vertigini, nausea, vomito, mal di testa, palpitazioni, insonnia, stati agitati, sonnolenza, capogiri, diarrea.

Si consiglia di non eccedere con le quantità per non sviluppare questi sintomi. Non utilizzare il prodotto in dolce attesa e in allattamento e di non somministrare gli integratori alimentari a bambini che abbiano meno di 12 anni di età. Sebbene si tratti di un prodotto di origine naturale e vegetale, è importante parlare col medico prima della somministrazione.

Fair e pure

Passiamo al secondo integratore di oggi realizzato in Germania. E’ veduto in flacone da 180 capsule. Si consiglia di integrare 3 compresse al giorno con molta acqua.

Gli ingredienti che compongono il prodotto sono: biancospino in polvere , agente di rivestimento idrossipropilmetilcellulosa, agente di carica cellulosa microcristallina, L-Ascorbato di calcio contiene l’82,6% di vitamina C, L-Leucina, estratto d’aglio, estratto di vischio. L’integratore è senza lattosio e glutine e non contine OGM, non contiene stearato di magnesio, biossido di silicio, coloranti, aromi e conservanti.

Biancospino effetti collaterali e controindicazioni per evitarli è preferibile non usare il prodotto in gravidanza e allattamento e di non somministrare l’integratore a bambini di età inferiore agli 8 anni. Se si eccede con una posologia elevate questo integratore può causare gastriti, vomito, diarrea, scompensi intestinali, dissenteria, nausea.

Biancospino effetti collaterali possono insorgere in uno stato ansioso, può favorire la comparsa di insonnia, vampate di calore, fatica a respirare, iperventilazione, palpitazioni, tachicardia, agitazione, stati paranoici, disturbo del sonno, meteorismo, flatulenza, diarrea, nausea, vertigini, cefalee ed emicranie.

Per questi motivi biancospino effetti collaterali per evitarli è consigliato solo dopo accurate verifiche.

È necessario, infatti, ascoltare il parere del proprio medico, e magari è sufficiente fare qualche esame prima di assumere qualsiasi tipo di integratore alimentare. Si consiglia anche di non superare la dose giornaliera consigliata.

Naturando

Il terzo integratore alimentare di oggi è realizzato in compresse dall’azienda Naturando. È usato soprattutto per tenere sotto controllo la pressione arteriosa, proprio perché tra i vari effetti benefici del biancospino c’è appunto quello a carico del sistema cardiocircolatorio.

Infatti, il biancospino è un valido alleato per il nostro cuore e il suo funzionamento. Consente di curare aritmie, palpitazioni e tachicardia.

Gli ingredienti presenti nell’integratore alimentare sono: Biancospino, Olivo, Aglio e Eccipienti. Questo prodotto è a base di macerati oleosi, ed è usato perché le proprietà dell’aglio, del biancospino e dell’olio fanno molto bene al sistema cardiovascolare.

Infatti questo prodotto è indicato per tenere sotto controllo la pressione arteriosa. Il falcone è composta da 70 compresse softgel.

Si consiglia di integrarla almeno due al giorno, dopo i pasti, con un abbondante bicchiere d’acqua. Biancospino effetti collaterali sono proprio quelle che vogliamo ricordavi per un uso eccessivo e che non è possibile l’integrazione da parte di tutti.

Infatti, è importante ascoltare il parere del medico prima di iniziare qualsiasi tipo di integrazione di integratori alimentari nel proprio corpo. Questo prodotto non è adatto a donne in stato di gravidanza ed allattamento.

Questo integratore non è adatto a bambini di età inferiore ai 12 anni. Biancospino effetti collaterali nonostante sia un ottimo aiuto naturale per i problemi cardiaci e per gestire stati di ansia, sono stati riportati diverse controindicazioni date dall’utilizzo di biancospino.

Alcuni effetti collaterali sono stati vomito, diarrea, flatulenza, mal di testa, emicrania, cefalea, aumento della temperatura corporea, tachicardia, palpitazioni, nervosismo, nausea, meteorismo, vampate di calore.

Nakuru

Il quarto prodotto che andiamo ad esaminare è quello prodotto dall’azienda Nakuru. L’integratore si presenta in una confezione richiudibile che conta 90 compresse.

Gli ingredienti contenuti in 3 compresse sono: Biancospino in polvere con punte fiorite 1200mg e carbonato di magnesio. Si raccomanda di integrare almeno 3 compresse al giorno.

Questo integratore è consigliato per curare lievi sintomi d’ansia e leggeri attacchi di tachicardia e palpitazioni. Al giorno d’oggi soffrire di ansia e avere preoccupazioni tali da non essere in gradi di far riposare il corpo oppure non riuscire a farlo tranquillamente viene considerata una cosa normale, perché molto diffusa.

Ma non è normale. È obbligatorio trovare soluzioni per risolvere a questi problemi e pensare di scegliere naturali piuttosto che chimiche può fare molto bene anche all’organismo.

Però, il biancospino potrebbe non essere la soluzione adatta ad ogni tipologia di problemi. È importante parlare di questi problemi col medico curante, prima di iniziare ad utilizzare integratori alimentari di qualsiasi genere.

Questo integratore, ad esempio, non è indicato per donne in stato di gravidanza o allattamento. Non va somministrato ai neonati, ai lattanti e ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

Biancospino effetti collaterali Recenti studi hanno dimostrato che il biancospino può nuocere alla salute, infatti sono stati registrati casi di insonnia, sonno disturbato, stati di agitazioni, attacchi di panico, iperventilazione, sonnolenza, ansia, nausea, mal di testa, cefalee, emicrania, vomito, diarrea, bruciori di stomaco, meteorismo, nausea, scompensi gastrointestinali.

È importante ascoltare il parere del medico prima di iniziare una terapia a base di integratore alimentare contenente biancospino.

Biancospino effetti collaterali e controindicazioni: vediamo quali sono

Biancospino effetti collaterali nonostante questo arbusto sia quasi innocua e abbia infinite proprietà benefiche, sono stati osservati diversi effetti collaterali legati all’ingestione di essa. Gli integratori alimentari a base di biancospino sono diversi e molto gettonati, ma tutti hanno un nota a piè pagina che li accomuna: non superare la dose giornaliera consigliata.

Biancospino effetti collaterali infatti, nascono quando si superare la posologia indicata e pare possa fare molto male al corpo. Infatti, sono stati osservati vari sintomi poco piacevoli legati a questo.

Biancospino effetti collaterali possono essere: stati di agitazione, attacchi di panico e iperventilazione, sonno disturbato e leggero, insonnia, tachicardia, che consiste in un ritmo cardiaco accelerato, con pulsazioni al minuto che vanno dalle 100 alle 400Vertigini, ovvero la sensazione di giramento di testa che non può essere fermata in alcun modo.

In generale si manifestano anche con vomito incontrollabile e nausea, mal di testa di varie entità, da cefalee ad emicranie, vampate di calore e aumento della temperatura corporea, dispnea, ovvero difficoltà a respirare simile a quello che si prova dopo una corsa. Oppure attraverso disturbi gastrointestinali e flatulenza, quali vomito, diarrea, meteorismo, bruciore di stomaco e reflusso gastrico.

Sono state riscontrate anche palpitazioni, ovvero un innaturale aumento dei battiti cardiaci. Le palpitazioni possono essere regolari o irregolari, parossistiche o sostenute.

Biancospino effetti collaterali possono essere davvero invalidanti sia per il corpo sia per lo stato mentale della persona. Infatti biancospino effetti collaterali sono praticamente gli stessi benefici e sollievi che si dovrebbero ottenere dall’assunzione del biancospino.

In caso in cui, dopo l’assunzione, dovessero verificarsi biancospino effetti collaterali elencati, è importante contattare il proprio medico curante tempestivamente.

Effetti collaterali del biancospino: un breve riassunto

L’arbusto di biancospino è ricca di antiossidanti e viene usata fin dall’antichità proprio per i suoi principi benefici. Solo perché stiamo parlando di un’alternativa che si trova in natura, non significa sia totalmente innocua.

Infatti, sono stati osservati diversi biancospino effetti collaterali, tutti collegati con i benefici che in realtà dovrebbero ottenersi da questa pianta. Infatti, biancospino effetti collaterali riguardano principalmente problemi cardiovascolari, gastrointestinali e psicologici.

Esattamente gli stessi problemi che l’assunzione della pianta riesce ad alleviare. Biancospino effetti collaterali possono essere, infatti: palpitazioni, ovvero un innaturale aumento dei battiti cardiaci.

Le palpitazioni possono essere regolari o irregolari, parossistiche o sostenute. Ma sono riscontrati anche tachicardia, ovvero un ritmo cardiaco accelerato, che prevede pulsazioni al minuto comprese tra le 100 e le 400.

Vertigini, ovvero la sensazione di giramento di testa che non può essere fermata in alcun modo. Solitamente si presenta anche con vomito incontrollabile e nausea.

Mal di testa di varie entità, da cefalee ad emicranie. Vampate di calore e aumento della temperatura corporea.

Dispnea, ovvero difficoltà a respirare simile a quello che si prova dopo una corsa. Disturbi gastrointestinali e flatulenza, quali vomito, diarrea, meteorismo, bruciore di stomaco e reflusso gastrico.

Insonnia o sonno disturbato e leggero. Stati di agitazione, iperventilazione e attacchi di panico. Si consiglia, per l’appunto, di sentire il parere del medico prima di iniziare ad assumere integratori a base di biancospino.

Biancospino effetti collaterali sono anche legati alla possibilità che la persona possa risultare allergica alla pianta. Biancospino effetti collaterali legati all’allergia alla pianta sono: bruciore, gola secca, starnuti e difficoltà respiratorie.

Le nostre conclusioni

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo e possiamo passare alle conclusioni. Un’integrazione eccessiva o errata di biancospino può provocare diverse situazioni sgradevoli.

Biancospino effetti collaterali sono legati in particolare alla stessa sfera che il biancospino dovrebbe avere effetti benefici. Infatti, sono stati riportati casi di ansia, mal di testa, stati di agitazione, sonno disturbato, insonnia, mal di testa, emicranie, cefalee, mal di stomaco, nausea, vomito, diarrea, presenza di gas intestinali, meteorismo, bruciore di stomaco.

È necessario seguire bene i consigli di impiego dell’integratore alimentare per non dover sperimentare sulla propria pelle queste spiacevoli situazioni. È sufficiente anche sentire il parere del medico prima di iniziare ad assumere questi integratori a base di biancospino.

Biancospino effetti collaterali sono collegati anche alla possibilità di essere allergici a questa pianta. I sintomi di una reazione allergica in corso sono: prurito, bruciore agli occhi, mal di gola, mal di testa, sensazione di soffocamento, difficoltà a respirare, naso che cola, gola secca, occhi gonfi, lingua gonfia, insonnia.

È importante, quindi, parlare col proprio medico curante prima di iniziare ad assumere integratori a base di biancospino.

Scopri altri articoli sul nostro sito e sulle pagine social dei nostri partner.