Fermenti lattici probiotici

121 milioni di clienti raggiunti in tutto il mondo

​I fermenti lattici probiotici sono adatti per rinforzare le difese immunitarie, per evitare rischi debilitanti dell’apparato gastro-intestinale e per riequilibrare l’intestino.

La flora intestinale è composta da batteri che hanno la funzione di tenerci in salute e aiutare le funzioni dell’intestino, dove ci sono le cellule che interagiscono insieme al sistema immunitario.

In condizioni di salute, questi i batteri convivono pacificamente ma se per varie ragioni, questo equilibrio viene meno, alcuni patogeni possono provocare disturbi che affliggono l’intestino e che possono interessare anche altre parti del corpo.

I fermenti lattici probiotici sono fondamentali anche in viaggio.

I fermenti lattici con probiotici aiutano l’intestino a ritrovare il proprio equilibrio nei momenti di stress e se si modifica il suo equilibrio, come può succedere facilmente in viaggio, e se la propria alimentazione quotidiana viene modificata, assumendo ad esempio dei cibi a cui il nostro apparato digestivo non è abituato.

Probiotici e prebiotici: cosa cambia?

Prebiotici e probiotici non sono affatto la stessa cosa. Essi hanno anche funzioni diverse.

I probiotici, hanno un effetto positivo sulla salute, migliorano le funzionalità del colon e difendono l’intestino dall’aggressione di batteri.

I fermenti lattici sono, quindi, batteri, ma anche lieviti ad azione probiotica che danno beneficio all’intestino e lo aiutano a mantenere l’equilibrio della flora.

I prebiotici sono dei microorganismi che nutrono i batteri buoni della flora intestinale, ne aiutano la vitalità e supportano il mantenimento dell’equilibrio tra le varie specie di batteri dell’intestino.

Vanno quindi assunti per alimentare i probiotici in caso di necessità.

I fermenti lattici o batteri lattici sono batteri in grado di produrre acido lattico dalla fermentazione del lattosio.

Il termine quindi si riferisce a una funzione microbica che microrganismi, anche diversi tra loro, sonni grado di compiere.

Scopriamo assieme i migliori prodotti sul mercato.

I migliori 4 fermenti lattici probiotici a confronto, recensioni e guida alla scelta: Prolife 10 forte.

Questo prodotto fa parte dei fermenti lattici probiotici, è a marchio Prolife ed è studiato per dare una maggiore energia, vitalità e benessere al corpo.
Prolife 10 forte è senza glutine, senza lattosio e anche zero zucchero ma ha un sapore gradevole grazie alla stevia.

È un prodotto che fa parte dei fermenti lattici con probiotici e vitamine, ha 10 miliardi di fermenti per ogni flaconcino e sono quindi ad alta concentrazione. La confezione ha al suo interno 10 flaconcini, ognuna da 8 ml.

Prolife 10 aiuta a ristabilire l’equilibrio della flora intestinale in caso di alterazioni che possono dare vari disturbi come diarrea, colite e gonfiore addominale.

I probiotici fermenti lattici vivi contenuti sono arricchiti con vitamine del gruppo B e
Hanno la certificazione di vitalità probiotica che dà delle garanzie in più sul contenuto di probiotici. Bisogna ovviamente attenersi alle indicazioni e fare attenzione alla scadenza del prodotto.

Prolife 10 forte va assunto in questo modo: 1 flaconcino al giorno, meglio se a stomaco pieno per mantenere più a lungo la vitalità e quindi l’efficacia dei fermenti lattici..
Il contenuto presente del tappo va mixato con quello del flaconcino. Poi il tutto va agitato per 15 secondi.

Il prodotto, come tutti i probiotici e fermenti lattici va conservato in un luogo fresco e asciutto.

È studiato per favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale ed è una miscela bilanciata di 10 ceppi di fermenti lattici vivi, che aiutano a ristabilire l’equilibrio naturale della flora che può essere alterata e causare molti disturbi come diarrea, colite e anche un fastidioso gonfiore addominale.

Le cause di questi disturbi possono essere varie come antibiotici e farmaci, intolleranze alimentari e patologie dell’intestino.

I fermenti lattici con probiotici Prolife hanno una qualità alta. Non tutti i fermenti lattici probiotici lo sono. Ma questi hanno una vitalità e una durata maggiore, rimangono vivi e vitali per tutta la loro vita commerciale.

Grazie poi all’alta concentrazione di cellule (fino a 25 miliardi) e che restano vive per ogni dose giornaliera questo prodotto è sicuro e efficace.

I probiotici contenuti negli integratori Prolife non solo hanno alta efficacia ma sono famosi anche per gli aspetti di sicurezza ampiamente documentata. Inoltre sono stati selezionati per la loro capacità di superare la barriera acida dello stomaco per poi arrivare vivi e vitali nell’intestino, dove c’è più bisogno della loro azione benefica.

La confezione contiene 10 flaconcini da 8 ml. ciascuno.

Ci teniamo a indicare che i produttori possono modificare la composizione dei loro prodotti in ogni momento ed è quindi importante leggere attentamente le informazioni sul prodotto e nel bugiardo e consultare un medico o il farmacista se non avete mai preso degli integratori alimentari.

Enterolactis plus

Enterolactis plus fa parte dei fermenti lattici probiotici, esso è un integratore alimentare con 24 miliardi di fermenti lattici vivi, caratterizzati da essere dei microrganismi vivi, vitali e stabili, capaci di ripristinare efficacemente e senza rischi il livello della flora intestinale.

Il prodotto è perfetto per riequilibrare la flora intestinale alterata per i più svariati motivi come ad esempio in caso di terapia antibiotica o disturbi come diarrea e gonfiore addominale.

Per quanto riguarda l’assunzione è consigliata 1 capsula al giorno, con un pò d’acqua, preferibilmente a stomaco vuoto. In caso di somministrazione contemporanea di terapie antibiotiche, il prodotto, come ogni tipi di fermenti lattici probiotici va assunto a distanza di almeno 3 ore.

La confezione contiene 30 capsule.

Enterolactis plus può essere considerato uno dei migliori prodotti probiotici e fermenti lattici che ci sia in commercio. Usandolo quotidianamente dà buoni risultati a differenza di altri prodotti che magari costano anche di più, infatti il prezzo per 30 capsule è ottimo.

Con un ciclo di 15 giorni permette già di riequilibrare la flora intestinale che può essere in cattive condizioni per motivi come il cambio stagione, colon irritabile o assunzione di antibiotici.

Vitarmonyl

Il tipo di fermenti usati in questo prodotto sono dei microrganismi viventi con effetti positivi in particolare sull’equilibrio della flora dell’intestino. Questo equilibrio naturale può in alcuni casi alterarsi.

Ecco perchè a volte bisogna assumere dei probiotici e fermenti lattici, per contribuire a mantenere il buon equilibrio della flora.

Questa particolare formula ha al suo interno 4 diversi ceppi, selezionati appositamente per aumentare l’equilibrio della flora intestinale.

Si consiglia di assumere 1 capsula al mattino, con poca acqua, prima di colazione.

Se necessario assumere anche 1 capsula la sera.

Se non riuscite mandare giù la capsula intera potete anche aprirla e sciogliere il contenuto in poca acqua a temperatura ambiente.

Questo prodotto aiuta a mantenere l’equilibrio della flora grazie ai fermenti lattici e alla concentrazione che presenta Vitarmonyl svolge un ruolo essenziale per l’equilibrio della flora batterica.

Tra gli eccipienti il prodotto contiene derivati del grano, della soia e del latte quindi non è adatto se siete intolleranti a una di queste sostanze, per il resto non ci sono particolari controindicazioni.

Alcune avvertenze restano quelle generiche per i fermenti lattici probiotici e cioè di non
superare mai le dosi consigliate, di conservare il prodotto sempre in un luogo fresco e asciutto.

La confezione va tenuta fuori dalla portata dei bambini e bisogna sempre ricordare che gli integratori non vanno mai e poi mai intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

Vitarmonyl studia e seleziona i migliori principi naturali di alta qualità per raggiungere e mantenere un buon equilibrio intestinale e quindi di tutto il corpo e anche della mente.

L’utilizzo dei principi naturali delle piante ha origini antichissime. In passato la conoscenza delle piante era considerata di grande valore e l’intestino considerato come un secondo cervello.

L’intestino è molto più importante per il nostro benessere psico-fisico, esso riflette il nostro umore e immagazzina lo stress e in tutto questo ci potrebbero essere degli squilibri della flora intestinale, da qui l’importanza dei probiotici fermenti lattici.

Anche se inizierete ad assumerli è importante non perdere le buone abitudini come quella di idratarsi abbondantemente, consumare cibi ricchi di fibre e frutta e verdura a volontà.

Lactoflorene Plus

È un complemento alimentare che contiene 3 ceppi di fermenti lattici cosiddetti tipizzati ed uno di transito, sono probiotici e fermenti lattici vivi ed attivi, in grado di favorire l’equilibrio della flora intestinale.

I probiotici fermenti lattici integrano il rapporto nutrizionale di alcune vitamine B.

Lactoflorene Plus è utile nel combattere la diarrea, in caso di un prolungato uso di antibiotici, in casi di gonfiore addominale, infezioni urogenitali.

Lactoflorene Plus contiene principalmente zinco, vitamine B e fermenti lattici vivi ad azione probiotica. Per la lista completa degli ingredienti rimandiamo alla lettura del foglietto illustrativo.

Si consiglia l’assunzione di 2 capsule al giorno e lontano dai pasti.Si raccomanda di tenere questo e altri prodotti a base di fermenti lattici probiotici
lontano dai bambini, di non assumere se si sospetta una gravidanza, ricordate che un buon integratore non può sostituire una dieta sana ed equilibrata e che la dose giornaliera raccomandata non va mai superata.

Il prodotto non va mai utilizzato se la confezione risulta danneggiata e va conservato in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da calore ed umidità dirette.

Una confezione di prodotto contiene 30 capsule.

I pro dei fermenti lattici probiotici.

Quando si parla di fermenti lattici si usano termini che non definiscono bene questi batteri ma indicano semplicemente il fatto che sono in grado di fermentare il lattosio, il quale non sarebbe comunque affatto digeribile se non ci fossero proprio questi microrganismi.

Perché allora i fermenti lattici sono più famosi dei probiotici? La ragione è storica.

L’uso dei fermenti lattici è antico, erano già utilizzati per conservare il latte e il loro utilizzo è noto da moltissimo tempo, tanti anni. Ancora oggi in molti tendono a usare questo termine, sebbene sia improprio dal punto di vista microbiologico.

Ma la vera differenza tra probiotici e fermenti lattici è che da una parte ci sono i fermenti lattici per i quali non possiamo essere certi di effetti, dall’altra i probiotici, di cui sappiamo esattamente la tipologia, il ceppo e il dettaglio anche molecolare e che rispondono a precisi criteri di sicurezza, non solo tecnologici, ma anche funzionali e fisiologici che sono tutti richiesti per essere chiamato appunto probiotico e venduto in questo modo.

Non possiamo nemmeno sottovalutare un dato importante e cioè che il microbiota intestinale è costituito all’80-85% da batteri, per questo nella maggior parte dei fermenti lattici probiotici
attualmente in commercio la componente batterica è totale o quasi.

Ci sono anche dei mix di probiotici che includono miceti o lieviti, ma sono una minoranza.


Ecco perchè è importante sapersi orientare in tutti i prodotti che sono presenti sul mercato, anche perché i prodotti base di fermenti lattici probiotici non necessitano si una ricetta medica per essere acquistati e quindi, spesso, erroneamente non ci si informa abbastanza sulle tipologie e indicazioni, come invece dovremmo fare.

Ricordiamo che è sempre buona norma, prima di iniziare ad assumere qualsiasi cosa per la prima volta, chiedere consiglio al farmacista di fiducia o medico di base, perché potremmo essere allergici a qualche componente o potrebbe interferire con delle terapie farmacologiche in atto.

Si raccomanda di tenere sempre tutti i medicinali ma anche tutti gli integratori come questi a base di fermenti lattici probiotici lontano dai bambini, di non assumerli se si sospetta una gravidanza, è sempre importante ricordare che un buon integratore non può sostituire una dieta sana ed equilibrata e che la dose giornaliera raccomandata non va mai superata.

Vero è che i probiotici fermenti lattici vivi contenuti in questi prodotti sono arricchiti con vitamine del gruppo B e hanno certificazione di vitalità che dà delle garanzie in più sul contenuto di probiotici e sul prodotto.

I fermenti lattici probiotici sono adatti per rinforzare le difese immunitarie, per evitare rischi debilitanti dell’apparato gastro-intestinale e per riequilibrare l’intestino.

In condizioni di salute, questi i batteri convivono pacificamente ma se per varie ragioni, questo equilibrio viene meno, alcuni patogeni possono provocare disturbi che affliggono l’intestino e che possono interessare anche altre parti del corpo.

Ma come tutti gli integratori alimentari bisogna sempre ovviamente attenersi alle indicazioni e fare attenzione alla scadenza e alla conservazione del prodotto.

Scopri tutti gli articoli sul nostro sito, oppure visita la pagina Instagram di un nostro partner.