Integratore al mirtillo: proprietà e controindicazioni

integratore mirtillo

Il mirtillo è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericacee. La sua origine è europea ma cresce spontaneamente in tutto il mondo e predilige gli ambienti umidi dai suoli morbidi.

Dalla pianta del mirtillo vengono raccolte le bacche, ovvero i frutti, che vengono ampiamente utilizzati sia in ambito culinario sia in ambito erboristico. Il frutto del mirtillo è dotato, infatti, di varie proprietà benefiche per l’organismo, che lo rendono utile a combattere naturalmente diversi disturbi e patologie. Anche il sapore del frutto del mirtillo risulta essere ottimo, infatti viene utilizzato in cucina per la creazione di dolci, yogurt, digestivi e liquori.

Gli utilizzi del mirtillo in cucina per pietanze ricche di gusto

Della pianta del mirtillo vengono particolarmente utilizzate le bacche, soprattutto in cucina. Il sapore del frutto può variare allo stato di maturazione del frutto.

Un frutto maturo, infatti, sarà molto più dolce di un frutto acerbo, che risulterà essere particolarmente aspro. Il mirtillo viene consumato solitamente al naturale, esattamente come i frutti di bosco.

Vengono utilizzati molto spesso durante la preparazione di macedonie di frutta, considerando che il loro sapore particolarmente dolce e deciso riesce a contrastare i sapori di frutta più blanda, come quello della pera o della banana. Il mirtillo viene utilizzato anche come decorazione, ad esempio di torte e gelati.

Esistono, però, diversi dolciumi al sapore di mirtillo e frutti di bosco, in particolare yogurt, cheesecake, plumcake e muffin. Con i mirtilli e i frutti di bosco vengono prodotte anche diverse bevande, considerando le proprietà altamente digestive di queste bacche. Dal mirtillo viene estratto anche un ottimo digestivo alcolico, che solitamente accompagna la chiusura del pranzo o della cena.

Gli utilizzi del mirtillo in erboristeria

Le bacche della pianta di mirtillo sono utilizzate in medicina ed erboristeria da molti anni. Le bacche di mirtillo, infatti, contengono molte proprietà.

Sono, infatti:

  • Astringenti: è la proprietà che hanno alcune sostanze di agire localmente sui tessuti di un organismo, non hanno azioni irritanti e sono in grado di diminuire gli stati di infiammazione
  • Antiossidanti: è la proprietà in grado di ridurre ed eliminare i radicali liberi, diminuendo la velocità di invecchiamento cellulare.
  • Vasoprotrettrici: è la capacità di svolgere azioni fortificanti e protettive a carico della circolazione e dei vasi sanguigni.
  • Ipolipemizzanti: è la capacità di abbassare il livello ematico dei lipidi. Questa proprietà risulta essere particolarmente utile nella terapia del trattamento per rallentare l’aterosclerosi.
  • Ipoglicemizzanti: è la capacità di ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue.
    antiaggreganti piastriniche: è la capacità di ridurre la possibilità che cellule di un determinato alimento aderiscono l’una all’altra. In questo caso, si evita che le piastrine aderiscano una all’altra, creando trombi e trombosi.
  • Antisettiche: è la capacità di impedire la formazione della proliferazione di microbi e batteri.
  • Antivirali: è la capacità di rallentare e annullare le cariche virali, aumentando le difese immunitarie dell’organismo.

Per i motivi elencati, le bacche di mirtillo vengono altamente utilizzate per produrre farmaci. In commercio è anche possibile trovare integratori alimentari a base di mirtillo.

Integratore al mirtillo: a cosa serve e quali sono le sue proprietà

L’integratore al mirtillo è ampiamente utilizzato, a causa delle diverse proprietà contenute nelle bacche del mirtillo. L’integratore al mirtillo, infatti, è ottimo a causa delle sue proprietà altamente antiossidanti e anche per la sua ricchezza di sali minerali.

L’integratore al mirtillo può essere utilizzato per trattare disturbi gastrointestinali, come diarrea e feci liquide. Molti studi, infatti, hanno dimostrato che il mirtillo rosso sia in grado di calmare notevolmente gli spasmi intestinali e i processi di infiammazione, e ciò lo rende ottimo appunto per affrontare i disturbi gastrointestinali.

L’integratore al mirtillo può essere utilizzato anche per combattere infiammazioni che interessano il cavo orofaringeo, ovvero infiammazioni che interessano gola, gengive, mucosa della lingua, lingua, laringe e faringe. L’integratore al mirtillo, inoltre, può essere utilizzato anche per combattere dolori e gonfiore dovute a vene varicose e capillari infiammati.

Le proprietà antinfiammatorie e astringenti del mirtillo, infatti, sembrano essere altamente funzionali per combattere le infiammazioni a carico dei vasi sanguigni, delle vene e dei capillari, che possono presentarsi soprattutto con l’aumento della temperatura ambientale, dell’obesità e in donne in stato di gravidanza.

Recenti studi hanno dimostrato che l’integratore al mirtillo risulti essere ottimo anche per contrastare i disturbi dati da complicanze del diabete, come retinopatia diabetica proliferante e la retinopatia diabetica non proliferante.

Integratore al mirtillo rosso contro le infezioni urinarie e vaginali

L’integratore al mirtillo rosso risulta essere un valido aiutante in stati infiammatori che riguardano, soprattutto, le donne. Molte donne, infatti, soffrono di infezioni alle vie urinarie o infezioni vaginali.

L’integratore al mirtillo rosso risulta essere, infatti, un rimedio naturale per calmare questi processi infiammatori. La presenza di proantocianidine nelle bacche di mirtillo risulta essere un valido aiuto per calmare situazioni di infezione e infiammazione alle vie urinarie femminili, come ad esempio durante un episodio di cistite.

La cistite è un’infiammazione acuta o cronica delle vie urinarie femminili. Si presenta con sintomi molto dolorosi e fastidiosi, che molto spesso costringono la persona che ne soffre a sospendere tutte le attività che è abituata a svolgere normalmente.

I sintomi della cistite sono: bruciore durante la minzione, sensazione di non aver svuotato completamente la vescica dopo la minzione, gonfiore addominale, sensazione di pressione nell’area pelvica, sangue nelle urine. Molti studi hanno dimostrato che l’integratore al mirtillo rosso è in grado di diminuire la durata della fase infiammatoria e donare sollievo dalla cistite.

Assumere tutti i giorni un integratore al mirtillo rosso può aiutare l’organismo a difendersi dalle infezioni e le infiammazioni, prevenendo la comparsa di infezioni alle vie urinarie.

Gli effetti collaterali e quelli indesiderati

Nonostante le ottime proprietà contenute nei mirtilli, l’integratore al mirtillo rosso presenta diversi effetti collaterali. Come ogni integratore, l’integratore al mirtillo rosso non potrà essere assunto in corrispondenza dell’assunzione di diverse tipologie di farmaci. Gli integratori al mirtillo rosso contengono, infatti, molti zuccheri che, a lungo andare, possono causare danni allo stomaco.

proprieta dell'iintegratore mirtillo

È possibile, infatti, che dopo un utilizzo quotidiano di integratori al mirtillo rosso possano presentarsi effetti collaterali come vomito, nausea, dolore addominale e diarrea. In caso di questi sintomi, ovviamente, l’assunzione degli integratori al mirtillo rosso dovrà essere sospesa.

L’integratore al mirtillo rosso non andrà assolutamente assunto nel caso in cui:

  • farmaci anticoagulanti, eparine a basso peso molecolare, antiaggreganti piastrinici.
  • farmaci antidiabetici orali.
  • sali di ferro.
  • farmaci trombolitici.

Assumere integratori alimentari al mirtillo in questo caso è davvero rischioso, in quanto possono presentarsi emorragie interne ed esterne fatali.

Benefici e proprietà di questa variante

Al mondo esistono all’incirca 130 specie diverse di mirtilli. Le più utilizzate, soprattutto per la produzione di integratori alimentari, sono il mirtillo rosso e il mirtillo nero.

A differenza del mirtillo rosso, il mirtillo nero non contiene zuccheri, e quindi gli integratori al mirtillo nero possono essere assunti, sotto sorveglianza del diabetologo, anche da persone che soffrono di diabete. L’integratore al mirtillo nero migliora il microcircolo, ovvero il sistema cardiocircolatorio.

Infatti il mirtillo nero contiene sali minerali, vitamine A, B e C e mirtillina. Tutti questi ingredienti sono ottimi per il sistema cardiaco e il sistema cardiocircolatorio.

L’integratore al mirtillo nero è anche ottimo per rafforzare vasi sanguigni e capillari. Ritarda l’invecchiamento delle cellule, in quanto ricco di antiossidanti e aumenta la formazione di collagene.

Il collagene è un amminoacido essenziale presente nella catena di amminoacidi che compone la pelle. Ha il compito di rendere la pelle luminosa ed elastica. L’integratore al mirtillo nero sembra essere ottimo anche per bruciare i grassi.

Essendo ricco di antiossidanti, essi agiscono anche sul metabolismo cellulare, attivando i geni brucia grassi presenti nelle cellule che formano le pareti lipidiche, soprattutto quelle dell’addome.

L’integratore al mirtillo nero sembra essere ottimo anche per allenare la memoria: il mirtillo nero risulta essere ricco di antocianine, che conferiscono al mirtillo il colore scuro che lo contraddistingue. Le antocianine, da parte loro, stimolano l’attività mnemonica dell’organismo, migliorando la memoria e il linguaggio.

Articoli correlati