Passiflora

121 milioni di clienti raggiunti in tutto il mondo

La passiflora (scientificamente passiflora incarnata) è una pianta perenne, erbacea rampicante che possiede uno stelo robusto e legnoso capace di raggiungere anche dieci metri.

È una pianta originaria di Stati Uniti, Argentina e Brasile.

È usata in erboristeria per le sue proprietà sedative, ma viene coltivata anche per scopi ornamentali.

La passiflora è anche chiamata fiore della passione in riferimento alla passione di Gesù. Sembra che questo nome particolare le sia stato dato da un frate agostiniano che l’ha riconosciuta nella struttura di un simbolismo religioso.

La passiflora è una pianta perenne, rampicante, dal fusto robusto e legnoso.

Le sue foglie sono alternate, la parte inferiore delle foglie è più pelosa della parte superiore.

I fiori sono solitari e possono raggiungere i 5-9 centimetri di diametro e sulle foglie ci sono nettari.
I petali hanno un colore che varia dal bianco al rosso pallido.

C’è una corolla all’interno dei petali composta da quattro corone di filamenti a raggi di colore bianco e viola.

I frutti sono bacche ovoidali e la loro polpa gialla è commestibile.
Da una particolare specie di passiflora si ottiene il cosiddetto frutto della passione, chiamato anche maracuja.

Le parti che vengono usate della Passiflora sono solo quelle verdi essiccate e dalle parti alte fresche.

I costituenti chimici della passiflora sono molti e diversi, tra questi di particolare interesse sono i flavonoidi, si ritiene che le proprietà sedative attribuite alla pianta siano riconducibili proprio alla loro presenza.

Particolare interesse hanno anche gli alcaloidi ritenuti responsabili dell’azione antispastica della passiflora.

Altri costituenti sono i tannini, l’olio essenziale e i fitosteroli.

Passiflora proprietà vengono attribuite spesso, le più conosciute sono quelle sedative che risultano utili nel trattamento degli stati di irrequietezza e insonnia. Alla pianta vengono inoltre date proprietà antispastiche utili nel far rilassare la muscolatura contratta in caso di disturbi spastici del tratto gastrointestinale.

Passiflora benefici sono molti,
In commercio, viene venduta spesso essiccata con cui preparare tisane, ma i suoi estratti si possono trovare anche come integratori alimentari (in gocce orali, compresse o capsule) e addirittura in farmaci da banco.

Nonostante alla pianta vengano attribuite anche proprietà antispastiche, viene prevalentemente utilizzata come rimedio calmante, anche in associazione ad altre piante o estratti con attività analoga al fine di incrementarne o aumentarne l’azione, spesso sono valeriana e biancospino. Si dice che la passiflora trova impiego come blando sedativo, anche per favorire il riposo e combattere l’insonnia.

I migliori 4 integratori di passiflora a confronto, recensioni e guida alla scelta: Named, Sedanam.

Questo prodotto contiene: passiflora nota per favorire rilassamento sia in caso di stress che nella difficoltà ad addormentarsi, melissa:nota per favorire la funzionalità digestiva e l’eliminazione dei gas e come aiuto per il benessere mentale e il tono dell’umore e per concludere avena nota per favorire il rilassamento e la valeriana: nota e utilizzata per favorire il sonno fisiologico.

La passiflora e la valeriana aiutano il sonno, la melissa e l’avena il rilassamento. Si può assumere per molto tempo e non contiene alcool. Aiuta in caso di stress, nelle difficoltà ad addormentarsi, il mix di erbe aiuta la funzionalità digestiva, la regolare motilità ntestinale e l’eliminazione dei gas in eccesso; inoltre, aiutano anche il benessere mentale e il tono dell’umore oprattutto in caso di stress.

Per l’elenco degli ingredienti completo riportiamo al bugiardino presente nella confezione, ma ricordiamo che per 2 compresse i principi attivi contenuti sono Passiflora 100 mg Melissa 75 mg Avena 110 mg Valeriana 110 mg e che il contenuto della confezione è di 30 compresse per un totale di 390 mg

Named significa qualità. Una capsula a ogni pasto in periodi difficili aiuta a stare meglio e garantiscono una notte serena.

Questo integratore Alimentare aiuta a rilassare mente e corpo, è un buon prodotto. la pasticca va ingerita con acqua ed è consigliata sopratutto nei casi di molto stress, se avete avuto problemi di insonnia potete anche aggiungere una seconda pastiglia prima di dormire, calma i nervi e dormirete anche meglio.

Lenifren gocce.

Questo è un integratore alimentare di Passiflora, Griffonia, Escolzia, Melatonina e Partenio
Lenifren gocce ha un’azione sinergica e aiuta il rilassamento e il sonno. È consigliato come aiuto per ridurre l’irritabilità, gli stati di tensione e l’insonnia. È indicato anche per il benessere in caso di disturbi del sonno e dell’addormentamento.

Ingredienti sono vari e comprendono acqua, passiflora , escolzia, griffonia, partenio, partenolidi, sorbato di potassio, benzoato di sodio e melatonina, ma per l’elenco dettagliato consigliamo di leggere e conservare attentamente il foglietto illustrativo.

Le indicazioni sono semplici: assunzione di 10 gocce due volte al giorno disciolte in acqua. Per la riduzione del tempo richiesto per prendere sonno si consiglia l’assunzione di 20 gocce poco prima di andare a letto. Per gli effetti del jet lag bastano 10 gocce poco prima di dormire, il primo giorno di viaggio e anche per alcuni giorni dopo.

Il prodotto è un calmante a base naturale aiuta insonnia da stress.
Rilassarsi e riposare non è mai stato così naturale con questa linea di integratori alimentari con estratti vegetali utili a favorire il rilassamento e anche il naturale riposo così necessario per l’organismo intero.

Un integratore alimentare con estratti secchi di Passiflora favorisce il rilassamento migliorandone anche la qualità.

Nonostante alla pianta vengano attribuite anche proprietà antispastiche, viene prevalentemente utilizzata come rimedio calmante, anche in associazione ad altre piante o estratti con attività analoga al fine di incrementarne o aumentarne l’azione, spesso sono valeriana e biancospino. Si dice che la passiflora trova impiego come blando sedativo, anche per favorire il riposo e combattere l’insonnia.

Rilassarsi e riposare non è mai stato così naturale con questa linea di integratori alimentari con estratti vegetali utili a favorire il rilassamento e anche il naturale riposo così necessario per l’organismo intero.

Biocalm fitogocce.

È un itegratore per insonnia e stress che contiene valeriana, Passiflora benefici ottimi, e aggiunta di menta e plasmolisato, la confezione è da 30 ml.

Questo prodotto è un alleato naturale per favorire il sonno, aiutare il relax e ridurre lo stress. Integratore alimentare per favorire il rilassamento, ridurre gli stati di tensione e stress, aumentare il benessere mentale.

Ma non solo questo ottimo prodotto sostiene l’umore e regala un sonno ristoratore, favorisce il riposo, riduce lo stress fisico e non e combatte anche la produzione di radicali liberi.

È un prodotto a 100% naturale, com plasmolisato che svolge un ruolo fondamentale rendendolo altamente biodisponibile ed efficace per i principi attivi vegetali contenuti e che apportano più di 6o sostanze vitali.

Sedatol.

Sedatol Relax è un integratore a base di melatonina ed estratti secchi di passiflora, camomilla, melissa e tiglio tutti utili per favorire il rilassamento ed anche il sonno.

Rilassarsi e riposare non è mai stato così naturale con questa linea di integratori alimentari con estratti vegetali utili a favorire il rilassamento e anche il naturale riposo così necessario per l’organismo intero.

È un integratore alimentare a base di vitamine del gruppo B, zinco, e con estratti secchi di Passiflora, melissa e anche camomilla, con aggiunta di lavanda che è utile per favorire il rilassamento migliorandone anche la qualità.

La Passiflora ha proprietà utili per affrontare sia disturbi correlati a stati di stress o ansia, sia problemi legati alle alterazioni del sonno e anche dell’umore.

La Camomilla è utile per la funzione digestiva, aiuta a favorire il rilassamento ed il benessere completo dell’organismo e a conciliare il sonno.

La formulazione di Sedatol grazie alla presenza dello zinco e della vitamina B6, promuove la normale funzione del cervello e contribuisce all’efficienza della funzione psicologica, favorendo il normale funzionamento del sistema nervoso, inoltre aiuta il sistema immunitario.

La posologia è semplice:
Bambini dai 3 anni 5 ml al dì
Bambini da 4 anni e adulti: 10 ml al giorno.

Si consiglia di non superare le dosi indicate nel foglietto illustrativo. Per l’utilizzo in bambini sotto dei 3 anni sentire sempre il parere del medico.

La confezione spesso si trova in offerta e il flacone è da 150 ml.

Passiflora controindicazioni non sono molte ma non vanno mai superatr le dosi giornaliere consigliate, và tenuta lontana dai bambini sopratutto se al di sotto dei tre anni. Gli integratori non vanno inoltre mai intesi come sostituti di dieta variata e di uno stile di vita corretto.

Prima del consumo, si raccomanda l’attenta lettura del foglietto illustrativo contenuto nella confezione di prodott con particolare in riferimento alle modalità d’utilizzo e avvertenze.

La passiflora infatti è reperibile in erboristerie, in negozi dedicati, ma anche in parafarmacie e farmacie, dove per altro, sono acquistabili anche prodotti contenenti gli estratti della pianta, integratori e farmaci da banco e anche online, ma non per questo ne va sottovalutata l’assunzione.

Il consiglio, è sempre quello di rivolgersi al proprio medico prima di prendere un nuovo integratore o pianta e di rivolgersi a rivenditori seri e di utilizzare il prodotto seguendo molto attentamente le indicazioni riportate sull’etichetta e sul foglietto illustrativo.

Un occhio di riguardo anche per la lista degli ingredienti: quando si acquistano prodotti contenenti estratti è opportuno che siano titolati e standardizzati.

Tra le controindicazioni citiamo la presenza di allergie ad uno o più dei componenti. L’uso in gravidanza non è raccomandato, così come l’impiego in bambini di meno di 12 anni di età.

Anche se la passiflora sono di origine naturale, non significa che il loro impiego sia sempre sicuro e privo di rischi. L’assunzione della pianta può infatti causare effetti indesiderati o presentare controindicazioni e interazioni farmacologiche.

Prima di assumere la passiflora o qualsiasi prodotto che la contiene e buona norma chiedere consiglio al medico, informandolo delle proprie condizioni e della presenza di eventuali allergie.

La passiflora è reperibile in erboristerie, in negozi dedicati, ma anche in parafarmacie e farmacie, dove per altro, sono acquistabili anche prodotti contenenti gli estratti della pianta, integratori e farmaci da banco e anche online.

Il consiglio, è sempre quello di rivolgersi al proprio medico prima di prendere unnuovo integratore o pianta e di rivolgersi a rivenditori seri e di utilizzare il prodotto seguendo molto attentamente le indicazioni riportate sull’etichetta e sul foglietto illustrativo.

Un occhio di riguardo anche per la lista degli ingredienti: quando si acquistano prodotti contenenti estratti è opportuno che siano titolati e standardizzati in sostanze attive in modo da avere la certezza di cosa e quanto si sta assumendo.

La pianta estratta può interagire con diversi farmaci, anche per questo anche se le Passiflora controindicazioni non sono molte essa può interagire con:

Sedativi (incrementandone l’effetto), barbiturici (può aumentare il sonno), anticoagulanti (poiché la passiflora possono aumentarne l’effetto).
Quindi se si stanno assumendo questi farmaci, prima di prendere la passiflora è meglio consultare il medico di base.

Ad ogni modo, il medico deve sempre essere consultato preventivamente.

Infine, ricordiamo che con altre piante potrebbe portare alla comparsa di troppa sonnolenza.

Passiflora controindicazioni sono poche e la sostanza sembra essere ben tollerata nella maggior parte dei casi, è comunque possibile che si verifichino degli effetti indesiderati in seguito alla sua assunzione, come sonnolenza o sedazione eccessiva.

Non bisogna mai dimenticare la possibile insorgenza di reazioni non volute o allergiche.

Tra le controindicazioni citiamo la presenza di allergie note ad uno o più dei componenti. L’uso in gravidanza non è raccomandato, così come l’impiego in bambini di meno di 12 anni di età.

Quindi è sempre bene usare la passiflora con cautela per evitare il rischio di effetti collaterali anche sulle possibili allergie .

Anche se la passiflora sono di origine naturale, non significa che il loro impiego sia sempre sicuro e privo di rischi. L’assunzione della pianta può infatti causare effetti indesiderati o presentare controindicazioni o possibili interazioni farmacologiche.

Prima di assumere la passiflora o qualsiasi prodotto che la contiene e buona norma chiedere consiglio al medico, informandolo delle proprie condizioni e della presenza di eventuali allergie, gravidanza o allattamento in atto, avvisandolo anche su presenza di disturbi di qualsiasi tipo e di eventuali terapie in corso.

Scopri tutti gli articoli sul nostro sito, oppure visita la pagina Instagram di un nostro partner.