Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Integratori alimentari: cosa sono e come assumerli

Integratori alimentari

Al giorno d’oggi, l’utilizzo di integratori alimentari risulta essere molto diffuso in quanto molti individui sentono il bisogno di aumentare la propria vitalità. Gli integratori alimentari, infatti, sono in grado di portare diversi benefici all’organismo, in quanto contengono tutti i nutrienti necessari per aiutare l’organismo a funzionare meglio.

Gli integratori alimentari possono essere integrati alla normale dieta e sono ricchi di sali minerali e vitamine, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale. Gli integratori alimentari possono essere disponibili in diversi formati, ma i più diffusi risultano essere quelli venduti in capsule e compresse.

Gli integratori alimentari sono prodotti, solitamente di origine naturale, che vengono utilizzati per integrare, appunto, la normale alimentazione. Gli integratori alimentari non risultano essere farmaci e non fanno parte di essi, ma nonostante ciò vengono sottoposti regolarmente a rigide regolamentazioni da parte delle normative vigenti attuali.

Cosa sono gli integratori alimentari

L’utilizzo degli integratori alimentari è ampiamente diffuso, per questo motivo il mercato riguardante questi ultimi è in continuo aggiornamento. Esistono, infatti, integratori alimentari che possono essere utilizzati a seconda delle diverse esigenze di ogni individuo e contengono ingredienti di diversa tipologia.

Integratori alimentari

Nonostante ciò, l’utilizzo di integratori alimentari non va considerato come alternativa ad abitudini di vita sane ed equilibrate. Gli integratori alimentari, quindi, possono essere utilizzati semplicemente per migliorare la condizione di vita degli individui. Prima di iniziare qualsiasi tipologia di trattamento a base di integratori alimentari, è quindi necessario parlarne col medico curante.

Il medico curante, in seguito, prescrive delle analisi per stabilire che tipologia di integratori alimentari saranno necessari per migliorare qualitativamente parlando la vita del paziente. Questi integratori alimentari possono contenere diversi ingredienti in grado di aumentare le difese immunitarie e aumentare il quantitativo di vitamine e sali minerali presenti nell’organismo. Sono disponibili in vari formati, come ad esempio bustine, capsule e compresse.

A cosa servono

Gli integratori alimentari possono essere utilizzati per integrare alla normale alimentazione diversi nutrienti, soprattutto nei casi in cui vi è presente un deficit di sostanze, per ridotto apporto, come ad esempio a causa di scelte di alimentazione particolari, oppure per aumentare fabbisogno, come ad esempio, dopo un intervento chirurgico o durante la gravidanza.

In base alla tipologia di ingredienti presenti all’interno, gli integratori alimentari servono anche per aiutare nelle diete, soprattutto quelle che escludono il consumo di determinati alimenti, come le diete vegane o vegetariane.

Gli integratori alimentari servono anche per supportare le funzionalità dell’organismo in periodi particolari, come ad esempio gli integratori alimentari a base di proteine per le persone che praticano sport o attività fisica o gli integratori alimentari a base di olio di pesce per migliorare la memoria. Gli integratori alimentari, però, non agiscono allo stesso modo per tutti gli individui.

L’utilizzo degli integratori alimentari, infatti, risulta essere molto personale ed è consigliabile discuterne col proprio medico curante prima di iniziare ad assumere integratori alimentari di ogni genere.

Prodotti solo naturali

È possibile trovare in commercio diverse tipologie di integratori alimentari, in modo da poter accontentare le scelte di vita e le esigenze di ogni persona. Esistono, quindi, anche integratori alimentari che contengono ingredienti completamente naturali.

Questa tipologia di integratori è particolarmente adatta per le persone che seguono uno stile di vita completamente biologico e naturale, fatto di prodotti alimentari di origine controllata e solitamente di provenienza a chilometro zero. Gli integratori alimentari naturali possono essere utilizzati per aumentare le difese immunitarie in maniera naturale, o semplicemente per prendersi cura dell’organismo in modo biologico.

L’utilizzo di questi integratori alimentari è particolarmente consigliato durante i periodi di forte stress per l’organismo, come ad esempio durante i cambi di stagione. Alcuni integratori naturali dovrebbero essere assunti soltanto in determinati periodi dell’anno, in quanto la loro funzione ed efficacia sembra essere notevolmente più forte durante un determinato periodo, particolarmente influenzato dalle funzioni atmosferiche e le temperature ambientali.

Altri, invece, possono essere utilizzati tutto l’anno, sotto stretta sorveglianza del medico. Uno degli integratori alimentari più efficace risulta essere quello a base di pappa reale. Questo ingrediente di origine naturale, infatti, risulta essere ricco di vitamine B, acido folico, sali minerali e oligoelementi, fra cui fosforo, magnesio e zinco. Un altro ingrediente naturale molto presente negli integratori alimentari risulta essere la spirulina.

Questa alga, infatti, è in grado di aumentare notevolmente le difese del sistema immunitario, e risulta anche essere fonte di vitamine A. B, C, D, E. Anche l’aloe vera è ottima per migliorare le difese del sistema immunitario, ed è anche ottima per aumentare le riserve di sali minerali come zinco, magnesio e potassio.

Anche l’olio di lino, presente in diversi integratori alimentari di origine naturale, è ricco di omega 3 ed è assolutamente consigliato per chiunque segua uno stile di vita vegano o vegetariano.

Effetti collaterali

Nella maggior parte dei casi, gli integratori alimentari risultano essere ben tollerati dall’organismo e, solitamente, non sono la causa di particolari effetti collaterali. Nonostante ciò, esistono alcuni individui che notano la comparsa di possibili effetti indesiderati legati all’utilizzo di integratori alimentari.

La tipologia e l’intensità degli effetti collaterali che potrebbero manifestarsi possono variare a seconda della reazione dell’organismo all’introduzione di queste sostanze. I fattori che influenzano di più la comparsa di questi effetti collaterali risultano essere, ad esempio, gli ingredienti contenuti all’interno degli integratori, oppure la presenza di disturbi e malattie a carico dei diversi organi e tessuti presenti nell’organismo.

Un altro fattore che influenza il possibile manifestarsi di effetti collaterali legati all’utilizzo di integratori alimentari è la frequenza di assunzione di questi ultimi e la quantità di prodotto assunto. Per questo motivo è importante seguire le indicazioni e la metodologia di assunzione riportata, solitamente, sulla confezione dell’integratore o all’interno del foglietto illustrativo.

Un altro fattore che può influenzare l’insorgenza di effetti indesiderati è collegato a possibili reazioni allergiche legate agli ingredienti presenti nell’integratore. Esistono, infatti, individui che possono essere particolarmente sensibili al contenuto degli integratori alimentari.  Per questo motivo è consigliabile svolgere opportuni esami, come i test allergici, per capire a quali alimenti o eccipienti si è allergici.

L’alimentazione e la dieta

Come abbiamo visto, gli integratori alimentari sono ampiamente utilizzati da una vasta fetta di popolazione. Essi risultano essere particolarmente utili per curare diverse condizioni, come la carenza di nutrienti, soprattutto quella legata alla scelta di seguire una dieta vegana o vegetariana.

Alcune persone, però, utilizzano gli integratori in modo sbagliato, non riuscendo quindi a trarre beneficio da questo utilizzo. Ciò avviene quando gli integratori non vengono utilizzati come, appunto, un’aggiunta o un rafforzamento ai nutrienti ingeriti con la dieta, ma come pasti sostitutivi. Molte persone, infatti, quando non hanno la possibilità di consumare un pasto, ricorrono agli integratori alimentari per avere le forze ed energie necessarie per affrontare la giornata. Altre persone, invece, assumono addirittura gli integratori alimentari per motivi sbagliati, come ad esempio per perdere peso.

Recenti studi hanno dimostrato che alcuni integratori alimentari sono in grado di favorire la perdita di peso, soprattutto quelli che contengono ingredienti per accelerare il lavoro svolto dal metabolismo, come quelli a base di caffeina o tè verde. Queste persone tendono ad assumere questa tipologia di integratori alimentari, per poi non modificare le proprie abitudini alimentari o svolgere esercizio fisico.

Molti studi hanno dimostrato che, utilizzare integratori alimentari in modo errato, può anche nuocere all’organismo, portando alla presenza di sintomi come tachicardia, palpitazioni, affaticamento e perfino arresto cardiaco.

Proprietà e benefici

Gli integratori alimentari sono un prodotto alimentare destinato a integrare la comune dieta e che quindi costituisce una fonte di nutrienti, principalmente vitamine e sali minerali. Il loro utilizzo non è legato ad una patologia, e non è esclusivo. Gli integratori alimentari possono essere utilizzati da ogni tipologia di persona.

Diversamente dai farmaci, gli integratori alimentari non sono rivolti a persone affette da patologie. Gli integratori alimentari, quindi, vengono utilizzati sia a scopo preventivo in soggetti potenzialmente a rischio di carenze nutrizionali, sia a scopo salutistico in soggetti sani, per migliorare la loro salute.

Le differenze tra farmaci ed integratori alimentari consistono nel diverso processo di commercializzazione e nella modalità di vendita: l’integratore alimentare, infatti, può essere comprato sia in farmacia che al supermercato, e non ha bisogno di prescrizione medica.

Un’altra differenza è che i farmaci vengono utilizzati per curare patologie presenti, mentre l’integratore aiuta semplicemente l’individuo a integrare le carenze alimentari e nutrizionali, prevenendo lo sviluppo di alcune patologie.

Articoli correlati