Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Principali rimedi naturali la periartrite

rimedi contro la periartrite

I rimedi per la periartrite possono rappresentare un’ottima soluzione per riuscire a risolvere in modo naturale e progressivamente un dolore costante e davvero molto invalidante in varie situazioni che può costituire una problematica per molte persone che si rivela in qualsiasi momento dell’anno e non è correlato a nessuna stagione in modo specifico.

Solitamente, inoltre, la periartrite e in generale i dolori articolari possono affliggere sia le donne che gli uomini e possono essere correlati, nella maggior parte dei casi, ad alcune malattie di carattere autoimmune come l’artrite e possono manifestarsi a livello infiammatorio e causare dei dolori alle articolazioni anche molto forti.

La periartrite è considerata da molti un dolore di tipo infiammatorio con un carattere molto invalidante, che può verificarsi a qualsiasi età e sia in uomini che in donne, a livelli gravi, cronici, acuti e anche lievi. Solitamente è un problema abbastanza diffuso e comune, specialmente con il passare degli anni e durante la terza età, ma non solo, che può essere correlato a una tensione a livello muscolare, oppure problemi alle ossa.

Casi di periartrite, infatti, si possono verificare in caso di ossa lussate o rotte, oppure nelle persone che soffrono di fibromialgia o di borsiti. Fortunatamente, per il trattamento di questa problematica esistono numerose terapie e trattamenti, anche completamente naturali come i rimedi della nonna per riuscire a risolvere la periartrite senza ricorrere a medicinali.

I rimedi della nonna per la periartrite

Per i casi più lievi di periartrite, che possono essere anche correlati alla gotta e all’artrite, i rimedi naturali sono quelli più utilizzati, sempre correlati alla miglior alimentazione possibile, indispensabile per riuscire in questi casi a trovare sollievo dal dolore alle articolazioni grazie all’utilizzo di rimedi erboristici e alcune piante dalle proprietà specifiche.

Tra le più utilizzate per questa tipologia di dolore, troviamo l’artiglio del diavolo, utilizzato fin dall’antichità nel contesto della medicina naturale e fitoterapica per riuscire a migliorare i dolori alle articolazioni, la periartrite, l’artrosi, le sciatalgie e i mal di schiena. Inoltre, questo rimedio può essere utilizzato a livello topico, oppure utilizzando il suo olio essenziale e delle tinture.

Per riuscire a farlo agire nel modo migliore, l’artiglio del diavolo va applicato direttamente sulla parte problematica, permettendogli così di agire nel modo migliore e portare velocemente sollievo, soprattutto se utilizzato in abbinamento a un massaggio specifico.

Un altro rimedio assolutamente naturale e molto efficace per riuscire a risolvere in poco tempo il dolore correlato alla periartrite è l’utilizzo dell’arnica montana, ideale anche nel caso di traumi muscolari e dolori ad essi correlati, come ad esempio le distorsioni. Questa pianta è ottima da essere utilizzata come un impacco, sfruttando direttamente una soluzione diluita della sua tintura madre unita alla glicerina o all’acqua.

I rimedi con le erbe più diffusi per il dolore alle articolazioni 

Questa tipologia di rimedio naturale per il trattamento di artriti e periartriti può essere fatta in casa se in possesso dell’arnica montana, oppure acquistare in erboristeria il prodotto già pronto per l’utilizzo diretto sulla pelle, applicandolo e massaggiando fino al suo completo assorbimento, permettendo in questo modo di sfruttare non solo la sua azione in modo termico, ma anche antidolorifico.

Altro rimedio naturale efficace per i dolori articolari utilizzato nella medicina tradizionale, sfruttando le proprietà fitoterapiche di alcune erbe e degli oli essenziali da esse estratti, può essere un impacco a base di lavanda, camomilla e rosmarino. Utilizzando poche gocce diluite di questi oli essenziali in acqua tiepida, è possibile ottenere un’ottima soluzione per i dolori.

È sufficiente utilizzandola immergendo un panno, meglio se anch’esso caldo per sfruttare l’azione termica per trovare sollievo, all’interno di questa soluzione calda, appoggiandolo poi alla zona da trattare finché non diventerà freddo, ripetendo l’operazione in caso di necessità.

Anche fare degli impacchi sfruttando l’argilla verde può essere molto utile per riuscire ad alleviare la periartrite i dolori alle articolazioni in generale, grazie alla polvere di argilla di tipo verde, conosciuta per la sua azione antinfiammatoria, unendola a dell’acqua e creando in questo modo un composto omogeneo e fangoso, ideale da essere applicato e da lasciare in posa fino al suo asciugamento, procedendo poi alla rimozione lavandolo via con acqua tiepida.

Argilla, erbe e tinture naturali 

In questo modo, l’argilla riuscirà ad assorbire il dolore e l’infiammazione, evitando di unire questa tecnica all’applicazione del panno caldo e degli oli essenziali, in quanto questo metodo potrebbe non permettere all’argilla di svolgere nel modo migliore il suo lavoro antinfiammatorio.

Dalla natura arriva in soccorso dei dolori alle articolazioni anche un fiore prezioso nella medicina naturale, il sambuco, il cui infuso è molto utile da utilizzare da bere, supportando in questo modo il benessere dell’organismo dall’interno e supportando così la sua azione antinfiammatoria, agendo al massimo se viene bevuto due volte al giorno, preferibilmente la sera prima di andare a dormire e al risveglio.

Un altro antidolorifico e antinfiammatorio completamente naturale e dalle proprietà molto famose specialmente nella medicina tradizionale orientale è lo zenzero, che è molto più utile rispetto al cortisone e all’ibuprofene in alcuni casi, oltre che non presentare, a differenza di questi medicinali, nessun effetto collaterale.

Lo zenzero, infatti, può essere consumato crudo, sotto forma di infusi, tisane o integratori alimentari, in base alle proprie esigenze, riuscendo ad agire in modo molto efficace contro le infiammazioni a livello articolari e le periartriti, alleviando in modo veloce il dolore in modo completamente sicuro.

Un rimedio contro la periartrite molto diffuso nel nostro paese è però sicuramente l’utilizzo dell’olio di oliva extravergine, utile per riuscire a inibire gli enzimi che causano le infiammazioni a livello articolare grazie all’alto tasso di antiossidanti naturali contenuti al suo interno che riescono ad agire velocemente e in modo efficace contro i radicali liberi, neutralizzandoli.

Antiossidanti naturali per le articolazioni e la periartrite

Per utilizzare l’olio di oliva, unicamente quello di tipo extravergine, per riuscire a trattare efficacemente periartriti e altre tipologie di dolore a livello articolare, è consigliato massaggiare la zona da trattare con qualche cucchiaino di prodotto, almeno un paio di volte ogni giorno, preferendo inoltre la tipologia di olio estratto grazie la spremitura a freddo.

Inoltre, l’olio di oliva extravergine è anche molto utile grazie ai suoi antiossidanti all’interno del contesto di una dieta sana ed equilibrata, agendo dall’interno, oltre che avere un alto contenuto di omega 3, molto importante per permettere il benessere dell’organismo e il corretto funzionamento della mente.

Se tra i rimedi per trattare questa tipologia di dolore si cerca qualcosa che abbia una funzione antidolorifica e analgesica, si può ricorrere agli oli essenziali estratti dall’eucalipto e dalla menta, generando inoltre anche grazie al loro potere termogenico anche una sensazione refrigerante per la zona, molto utile per riuscire ad alleviare immediatamente il dolore alla zona da trattare.

Per utilizzare questi oli essenziali è sufficiente unire qualche goccia di menta piperita e di olio essenziale estratto dall’eucalipto a un paio di cucchiai di olio extravergine, oppure altri oli di tipo vegetale che si hanno in casa. Questo preparato può essere preparato anche in grande quantità conservandolo al fresco e al buio per evitare che gli antiossidanti naturali vengano intaccati.

Benefici principali

I benefici di questi rimedi naturali per trattare la periartrite sono utilizzati fin dal passato anche dalle nostre nonne per riuscire a trattare le artrosi, i mal di schiena e le varie sciatalgie, grazie anche alla facilità di reperire questa tipologia di prodotti ed erbe, oltre che le pomate e le varie tinture naturali che da essere vengono realizzate, ideali da applicare direttamente sull’area da trattare.

Inoltre, come uno stile di vita sano ed equilibrato e un’ottima alimentazione possono aiutare ad apportare all’organismo tutti i principi nutritivi di cui necessita, evitando lo svilupparsi di varie patologie che possono colpire ossa e articolazioni, oltre che il propagarsi incontrollato dei radicali liberi all’interno dell’organismo, che possono provocare infiammazioni e varie tipologie di patologie anche gravi e degenerative.

La dieta e la sana alimentazione, infatti, giocano un ruolo molto importante a livello antinfiammatorio, che può essere sfruttato portando a tavola vari cibi e spezie, come l’aglio e la curcuma, che sono molto utili per contrastare il dolore e, allo stesso tempo, ci sono invece alcune tipologie di alimenti che possono intensificare il male e l’infiammazione, peggiorando la periartrite o addirittura provocandola.

Ad esempio, tutte le carni rosse e lavorate, sono spesso ricche di sostanze nocive, come le purine e i nitriti, a causa dell’alimentazione negli allevamenti intensivi e alle varie lavorazioni a cui questi prodotti vengono sottoposti a livello industriale. Per questa ragione, il consumo di questa tipologia di carne dev’essere limitato, evitando così di accumulare tossine dovute alla glicazione finale.

Principali alimenti da evitare se si soffre di periartrite 

Questa lavorazione della carne, causa o aumenta l’infiammazione presente all’interno dell’organismo. Per questo, se si soffre di alcune patologie a livello infiammatorio e problemi alle articolazioni, è consigliato prevalentemente seguire un’alimentazione di tipo vegetariano, assumendo molta frutta e verdura, preferibilmente di stagione.

Inoltre, se si soffre di infiammazioni nell’organismo e specialmente a livello articolare è sconsigliato il consumo di zuccheri di tipo artificiali e raffinati, in quanto questa sostanza fa parte del livello finale della glicazione, la quale all’interno dell’organismo può causare tipologie di infiammazioni e stimola il rilascio dei radicali liberi, oltre che delle citochine.

Ma non solo, infatti questi zuccheri possiedono anche moltissime calorie e il loro consumo eccessivo porta inevitabilmente a un aumento del peso corporeo, provocando un aumento del doloro a carico delle articolazioni a causa del peso maggiore che va a gravare su di esse.

Per questa ragione, non sono da evitare anche i prodotti da forno e i dolci eccessivamente elaborati, ma anche i cereali, le bibite gasate, i succhi con zuccheri aggiunti e gli snack confezionati. In sostituzione, fortunatamente, in commercio esistono numerosi dolcificanti naturali, come la melassa, la stevia e il miele.

Tra gli alimenti da evitare per non peggiorare una periartrite e i dolori a livello delle articolazioni sono quelli caseari e in generale i derivati dai latticini. Infatti, la casina può contribuire ad alzare l’infiammazione e il dolore a livello articolare a causa del grasso di tipo saturo contenuti in latte, formaggi e burro, peggiorando la situazione all’interno del tessuto grasso o adiposo e intensificando il male.

I benefici e i danni degli acidi grassi

Un prodotto da evitare di questa tipologia è sicuramente il latte di tipo pastorizzato, che può essere molto dannoso per tutte le persone che soffrono di dolori cronici e periartrite. È da preferire invece il latte vegetale, come quello di mandorle o di soia, mentre in cucina la margarina, evitando invece l’olio di mais, che contiene molti omega 6, pericolosi per l’organismo in alte quantità.

Questi acidi grassi conosciuti con il nome di omega 6 si trovano anche dentro altri oli vegetali, come quello di arachidi, semi e soia. È importante sottolineare, inoltre, che questi alimenti non devono essere eliminati in modo drastico dalla propria dieta, in quanto ad esempio la corretta dose di omega 6 è importante per il corretto sviluppo dell’organismo.

Infatti, è sufficiente che questi alimenti vengano consumati in modo moderato all’interno di uno stile di vita sano ed equilibrato, prediligendo comunque il consumo di omega 3 e alimenti ricchi di fibre, Sali minerali e vitamine, come la frutta e verdura di stagione.

Inoltre, alla pasta semplice e ai carboidrati raffinati, è sempre meglio preferire il consumo di cereali integrali, pasta o riso integrale, farro e orzo, evitando in questo modo di alzare eccessivamente l’indice glicemico nell’organismo e alzando così i livelli di infiammazione causata dalla glicazione finale di questi alimenti.

Preferire i cibi integrali

La pasta semplice, ad esempio, contiene calorie vuote, oltre che essere completamente assente di vitamine e fibre, quindi non solo inutile per il proprio organismo ma, con il lungo periodo seguendo questo tipo di alimentazione, è possibile anche che si sviluppino delle patologie molto pericolose e coronariche, oltre che al diabete.

Anche se hanno proprietà utili per l’organismo, un alimento da consumare con parsimonia all’interno della propria alimentazione sono le uova, in quanto il tuorlo contiene acido di tipo arachidonico, che porta a infiammazioni all’interno dell’organismo e aumentare non solo il gonfiore, ma anche il dolore a livello delle articolazioni.

Articoli correlati
rimedi contro la periartrite

Principali rimedi naturali la periartrite

I rimedi per la periartrite possono rappresentare un’ottima soluzione per riuscire a risolvere in modo naturale e progressivamente un dolore costante e davvero molto invalidante